D'un tratto nel folto bosco

Non c’era nessuno in tutto il paese che potesse insegnare ai bambini che la realtà non è soltanto quello che l’occhio vede e l’orecchio ode e la mano può toccare, bensì anche quel che sta nascosto alla vista e al tatto, e si svela ogni tanto, solo per un momento, a chi lo cerca con gli occhi della mente e a chi sa ascoltare e udire con le orecchie dell’animo e toccare con le dita del pensiero.
Amos Oz


domenica 3 agosto 2014

Flyer Scie Chimiche






Siamo un gruppo spontaneo di persone estremamente preoccupate per quello che vediamo accadere ogni giorno nei nostri cieli.

Stiamo infatti assistendo in tutta la penisola e non solo, ad un' organizzata, metodica e massiccia irrorazione in atmosfera di sostanze, i cui effetti disastrosi sulla salute umana e sull'equilibrio dell'intero ecosistema sono in incremento e sotto agli occhi di tutti.
Quotidianamente possiamo notare a prescindere da temperatura, umidità e quota di volo dei veivoli irroranti, numerosissime scie chimiche, che non possono assolutamente essere spacciate per scie di condensa, come comprovano moltissime dimostrazioni scientifiche oltre che la pura osservazione del cielo unita al buonsenso.

Queste operazioni criminali sono orchestrate in tutto il mondo e testimoniate da innumerevoli documenti; in Italia gli accordi U.S.A./NATO sono stati stipulati nel 2002.

Molti scenari e fenomeni atmosferici spiccatamente artificiali, talvolta violenti mai verificatisi prima, o una volta estremamente rari in determinate latitudini, si stanno verificando con una frequenza preoccupante: velature metalliche che oscurano il cielo, aloni solari e lunari, archi chimici, nebbie e polimeri di ricaduta, velature mosse da elettromagnetismi con innaturali ondulazioni e disegni irregolari, nuvole mammatus, trombe d'aria, grandinate con pezzi di ghiaccio enormi, nubifragi etc... sono all'ordine del giorno in tutto il mondo.

Sono inoltre in inconfutabile aumento una vasta gamma di problemi di salute quali disturbi cardiovascolari, respiratori, patologie neurodegenerative ed autoimmuni, cancri e molti altri, tutti imputabili all'inalazione di metalli tossici ed altri veleni.


Gli effetti dannosi delle irrorazioni sono anche riscontrabili in botanica ed agricoltura: piante deboli, ingiallimento delle foglie, predisposizioni a parassiti e malattie, terreni acidificati, difficoltà per le colture biologiche, siccità, acidificazione dei terreni e molto altro...

Sono moltissime le persone in tutto il mondo che, preoccupate quanto noi, hanno cercato di portare l'attenzione su questo tema drammatico ed urgente in vari modi: sporgendo denunce, raccogliendo prove fotografiche e filmati, sottoponendosi a mineralogrammi, facendo analizzare da laboratori certificati campioni di neve, acqua, terra, ottenendo esiti che comprovano unanimamente l'intossicazione cui noi e l'intero ecosistema siamo sottoposti.

http://blog.libero.it/THOR78/12333252.html (analisi chimiche dell'acqua piovana)

Le autorità si sono sempre rifiutate di indagare e/o dare spiegazioni, affidando a singoli edorganizzazioni prezzolate la capillare azione di disinformazione, discredito e depistaggio circa il fenomeno delle scie chimiche, incuranti di ogni sorta di etica, deontologia e scientificità.

Un altro fenomeno inquietante che sta colpendo l'Italia ed il mondo negli ultimi anni è quello dei filamenti di ricaduta (polimeri sintetici come appurato da analisi), che vengono talvolta rinvenuti in notevole quantità, fenomeno al quale le autorità non danno spiegazioni e che ilCICAP ha recentemente dichiarato essere surreali tele di ragni volati, cosa ulteriormente bizzarra visto che non solo le analisi di molti laboratori certificati europei, ma addirittura le analisi dello stesso CICAP effettuate nel 1999 concludono che NON possa ovviamente trattarsi di tele di ragno.


Ribadiamo la nostra viva preoccupazione per questo folle biocidio che sta mettendo in gioco la nostra vita e quella delle generazioni future, e chiediamo a tutte le persone dotate di coscienza e buonsenso di osservare il cielo, e di controllare la situazione globale attraverso webcam internazionali e immagini satellitari.

Vi chiediamo di informarvi attraverso ricerche autonome, riconoscendo ed evitando fonti d'informazione corrotte, gestite da persone pagate per manipolare le informazioni, agli ordini dei gruppi di potere che prendono decisioni sopra le nostre teste, sulla nostra pelle e che ci vogliono obbedienti ed ignoranti.

Ecco alcuni siti e blog che forniscono un'informazione corretta e completa in merito:

Urge la creazione di una rete abbastanza grande ed articolata per poter denunciare l'irrorazione in atmosfera e l'utilizzo criminale di onde elettromagnetiche e per porvi fine. Invitiamo tutte le persone consapevoli di ciò che sta accadendo ad informare gli altri, ognuno per quanto concerne il proprio raggio d'azione.

Ad esempio i medici potrebbero denunciare l'incremento di patologie; chi lavora nell'aviazione civile e militare iniziare a denunciare, rifiutando gli ordini anteponendovi la tutela del bene collettivo (cosa che i militari dovrebbero fare per legge); chi lavora nei laboratori di analisi potrebbe occuparsi di analizzare i campioni di polimeri di ricaduta di grandine, di neve anomala di acque e terreni; chi lavora nell'agricoltura dovrebbe creare un gruppo di denuncia, perchè tra poco solo le piante OGM sopravviveranno; chi lavora nei media dovrebbe far pressione per fare uscire la cosa allo scoperto; chi lavora in campo giuridico dovrebbe aiutare a stendere denunce ben formulate ecc... Non possiamo assistere a tutto ciò passivamente ed insieme possiamo fare più di quanto possiamo immaginare.

STAMPA MOLTE COPIE DI QUESTO VOLANTINO E DIFFONDILO tra i tuoi amici, parenti,colleghi, lascialo nei luoghi pubblici della tua città biblioteche, bar, fermate dell'autobus, feste, fiere, scuole, convegni, mostre, biblioteche, parchi, parcheggi ... fai la tua parte!

Per contatti con il nostro gruppo spontaneo contatta:

Cris haarpmkultra[AT]gmail.com
Isa fatinaisa[AT]hotmail.it
Mat poti360[AT]live.it


Ciclostilato in proprio ai sensi dell'art. 1 Legge n° 47/48


Link a questo volantino:

https://www.dropbox.com/s/thk5s8b1ui1sbnr/Flyer%20Scie%20Chimiche.pdf