D'un tratto nel folto bosco

Non c’era nessuno in tutto il paese che potesse insegnare ai bambini che la realtà non è soltanto quello che l’occhio vede e l’orecchio ode e la mano può toccare, bensì anche quel che sta nascosto alla vista e al tatto, e si svela ogni tanto, solo per un momento, a chi lo cerca con gli occhi della mente e a chi sa ascoltare e udire con le orecchie dell’animo e toccare con le dita del pensiero.
Amos Oz


giovedì 17 luglio 2014

False flag: vogliono incolpare la Russia a tutti i costi. Rischio crescente di conflitto in Europa. Ed uccidono 300 persone per questo.

La tesi ufficiale dei media mainstream è la seguente:
L'Aereo Civile 777 è stato abbattuto dalle milizie popolari su indicazioni delle forze di difesa aeree russe. In realtà sarebbe stato un errore, pensando che l'aereo fosse un cargo che trasportava vivere ai soldati di Kiev assediati nel sud-est.
1. L'aereo volava a +10.000 metri di quota, i ribelli non hanno nessun mezzo per colpire velivoli a quell'altezza. I loro dispositivi arrivano max a 4000 metri.
2. L'aereo Boeing 777 sarebbe dovuto entrare nello spazio aereo russo alle 5.20 ora locale, ma ciò non è mai avvenuto, anzi, l'aereo ha sorvolato una zona di guerra a cui era interdetto il volo civile.
3. La giunta di kiev, circa 10 minuti dopo il rilancio della notizia da parte di INTERFAX addossava immediatamente la colpa ai ribelli parlando anche del tipo di armamento usato "Missile terra aria BUK di fabbricazione Russa".
4. Immediatamente tutti i media mondiali (ABC, Le Mond, Rai News, Al Jazera) hanno subito rilanciato un'unica tesi: Sono stati i ribelli.
5. L'Aereo E' stato abbattuto quindi chiedetevi chi sono coloro che possiedono la tecnologia per riuscirvi, non di certe le milizie, ma la giunta di Kiev casomai.
Se questa non è una false flag, non saprei come altro chiamarla.