D'un tratto nel folto bosco

Non c’era nessuno in tutto il paese che potesse insegnare ai bambini che la realtà non è soltanto quello che l’occhio vede e l’orecchio ode e la mano può toccare, bensì anche quel che sta nascosto alla vista e al tatto, e si svela ogni tanto, solo per un momento, a chi lo cerca con gli occhi della mente e a chi sa ascoltare e udire con le orecchie dell’animo e toccare con le dita del pensiero.
Amos Oz


mercoledì 30 luglio 2014

ISRAELE FA NUOVAMENTE PROVE DI GUERRA IN SARDEGNA


di Gianni Lannes Siamo in piena terza guerra mondiale: non a caso le nazioni arabe sono state prevalentemente sovvertite dallo zio Sam. Come avevo già scritto in passato, questi sedicenti padroni del mondo, usano e sfruttano la nostra terra e i nostri mari. Poiché il popolo sardo come quello italiano è fatto di sudditi e cavie, anche il prossimo 21 settembre e per 4 mesi, le forze armate della dittatura di Tel Aviv
- responsabile del genocidio in atto del popolo di Palestina - sperimenteranno in quest'isola nuovi armamenti, a danno dell'ambiente e della salute isolana, già compromessa da mezzo secolo di atrocità segrete. D'altronde il governo Berlusconi ha sottoscritto a suo tempo un memorandum bellico con i nazifascisti sionisti: un accordo militare e tecnologico mai contestato o annullato da Prodi, Ciampi, Napolitano, Monti, Letta & Renzi. Pecunia non olet: i governi tricolore sempre più eterodiretti dall'estero, affittano il suolo, l'acqua, l'aria e le vite di Shardana per testare armamenti sempre più micidiali, in violazione della Costituzione repubblicana, nonché delle Convenzioni internazionali in materia ecologica e a difesa dei diritti umani. Alla prova dei fatti, a chi detta legge per conto straniero non frega niente della vita del popolo italiano, ancora meno di quello sardo. Tanto nessuno azzarda ribellioni. Vi dico: basta subire! E tanto per iniziare: chiusura di tutti i poligoni militari in Sardegna e bonifica a carico immediato di chi ha inquinato, secondo il principio di diritto internazionale "chi inquina paga".
 
 riferimenti: http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=israele http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=SARDEGNA http://www.aeronautica.difesa.it/Organizzazione/Reparti/RepartiAddestrativi/Pagine/Rssta.aspx