D'un tratto nel folto bosco

Non c’era nessuno in tutto il paese che potesse insegnare ai bambini che la realtà non è soltanto quello che l’occhio vede e l’orecchio ode e la mano può toccare, bensì anche quel che sta nascosto alla vista e al tatto, e si svela ogni tanto, solo per un momento, a chi lo cerca con gli occhi della mente e a chi sa ascoltare e udire con le orecchie dell’animo e toccare con le dita del pensiero.
Amos Oz


mercoledì 30 luglio 2014

Gb invia in Polonia 1.350 uomini e 350 mezzi corazzati contro un eventuale aggressione russa

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
28 luglio – La Gran Bretagna invierà un gruppo di carri armati e 1.350 uomini in Polonia per un’esercitazione militare progettata per contrastare una eventuale aggressione russa. Lo schieramento si unirà a migliaia di altre forze della Nato per un esercizione congiunta di due mesi in Europa orientale. La NATO giustifica le manovre accusando il Cremlino di continuare
ad alimentare il conflitto in Ucraina, di bombardamenti attraverso il confine e di aver aumentato il flusso di armi e rifornimenti ai separatisti filo-russi. Il Ministero della Difesa a Londra ha detto che il Regno Unito avrebbe mandato “un gruppo di battaglia completo comprendente 1.350 uomini e più di 350 veicoli corazzati e altri mezzi da guerra per una grande esercitazione militare in Polonia come parte di un pacchetto Nato per rassicurare gli alleati dell’Europa orientale”. E’ la più grande forza britannica mandata nell’Europa dell’Est dal 2008.