D'un tratto nel folto bosco

Non c’era nessuno in tutto il paese che potesse insegnare ai bambini che la realtà non è soltanto quello che l’occhio vede e l’orecchio ode e la mano può toccare, bensì anche quel che sta nascosto alla vista e al tatto, e si svela ogni tanto, solo per un momento, a chi lo cerca con gli occhi della mente e a chi sa ascoltare e udire con le orecchie dell’animo e toccare con le dita del pensiero.
Amos Oz


mercoledì 20 marzo 2013

Alimenti, cosmetici e vaccini contengono emulsionanti tossici




Alimenti, cosmetici e vaccini contengono emulsionanti tossici. Gli emulsionanti sono sostanze in grado di stabilizzare ed omogeneizzare un’emulsione, cioè composti non miscibili tra loro. Tra i più utilizzati, ricordiamo il sorbitolo, la lecitina di soia, il caseinato di sodio, il polisorbato 80, il poloxamer 407 ed il thimerosal. Nonostante sia stata dimostrata la loro tossicità, le imprese produttrici continuano a farne grande uso per non perdere i loro profitti. Tutto questo nonostante venga messa in pericolo la salute delle persone.

E’ stato dimostrato, infatti, che gli emulsionanti possono danneggiare il cuore, il sistema nervoso centrale ed il sistema emolinfopoietico. Alcune di queste sostanze vengono introdotte direttamente nell’organismo attraverso il vaccino antinfluenzale e possono portare convulsioni, autismo, aborti spontanei e la malattia di Alzheimer. I vaccini, inoltre, sono in grado di stimolare l’attivazione prolungata delle microglia, cioè delle cellule immunitarie del cervello. Questa attivazione prolungata è associata a malattie come la sclerosi multipla, il morbo di Alzheimer, il morbo di Parkinson e l’encefalite. Il polisorbato 80 è associato a reazioni allergiche quali difficoltà respiratorie, senso di oppressione al petto, improvvisa perdita di equilibrio e tosse con presenza di sangue. Molti vaccini contengono alluminio, che serve ad aiutare alcuni componenti a rimanere solubili ed a favorire la diffusione delle sostanze. Il Sorbitolo è in quasi tutti i prodotti alimentari dietetici, nelle gomme da masticare, nelle mentine per l’alito, nel collirio e nelle soluzioni per le lenti a contatto. Questa sostanza favorisce lo sviluppo del cancro al colon, in quanto il corpo non è in grado di elaborarlo ed espellerlo nel modo corretto.

Il poloxamer 407, presente in molti collutori, è in grado di provocare il cancro alla vescica ed il suo uso prolungato è associato ad un aumentato rischio di tumori alla bocca ed alla gola. La lecitina di soia aumenta i rischi di cancro al seno. Ricavata dall’olio di soia, è un prodotto di scarto che contiene solventi e pesticidi. Il caseinato di sodio (o caseina) è la proteina più importante del latte a cui viene aggiunto l’acido cloridrico per ottenere i livelli di pH desiderati. Lo si può trovare nella vernice, nella colla, nel formaggio, nei prodotti a base di soia, nel latte arricchito di proteine e nelle barrette proteiche.

Questa sostanza può aggravare l’autismo e promuovere la crescita delle cellule cancerose. I prodotti per la cura della pelle possono contenere altre sostanze pericolose, come l’oleato di sorbitano ed il fenossietanolo. Quest’ultimo può agire come un distruttore endocrino e causare danni alla vescica, al cervello ed al sistema nervoso.

http://it.paperblog.com/alimenti-cosmetici-e-vaccini-contengono-emulsionanti-tossici-1682301/