D'un tratto nel folto bosco

Non c’era nessuno in tutto il paese che potesse insegnare ai bambini che la realtà non è soltanto quello che l’occhio vede e l’orecchio ode e la mano può toccare, bensì anche quel che sta nascosto alla vista e al tatto, e si svela ogni tanto, solo per un momento, a chi lo cerca con gli occhi della mente e a chi sa ascoltare e udire con le orecchie dell’animo e toccare con le dita del pensiero.
Amos Oz


giovedì 9 gennaio 2014

Vortice polare, temperature negli Usa potenzialmente mortali. Record a New York

Nel Montana, -53 gradi percepiti; record a Chicago: -27. In tutto, 187 milioni di persone ne stanno subendo le conseguenze. A New York, il 7 gennaio più freddoRestare in giro per troppo tempo potrebbe mettere a rischio la salute. Basterebbe questo avviso del servizio meteorologico americano per far comprendere la portata del freddo polare che da ieri sta attraversando ampie zone degli Stati Uniti, dal Midwest alla East Coast, fino al Sud. Il 'polar vortex', il vortice polare arrivato da nord, renderà la giornata di martedì ancora più fredda di quella di ieri, a livelli mai registrati, persino in aree abituate a lunghi periodi sottozero, con temperature percepite già scese fino a -53 gradi nel Montana. Un freddo che sta paralizzando soprattutto il Midwest, con scuole chiuse, migliaia di voli cancellati e l'invito, rivolto a tutti, a restare a casa.
Temperatura record a Chicago, dove è scesa a -27 gradi, ma l'insolita ondata di freddo si è fatta sentire anche negli Stati tradizionalmente più caldi, come Tennessee e Alabama, arrivati fino a -8. A New York, questa mattina, a Central Park è stata registrata una temperatura che cancella il precedente record per il 7 gennaio, che durava da 118 anni: -16 gradi.
Il freddo intenso interesserà la città per tutta la giornata, con una temperatura massima attesa intorno ai -12, mentre nella notte scenderà fino a -15. Alle rigide temperature si aggiunge il vento gelido, creando un mix "potenzialmente mortale", secondo i meteorologi, che porterà le temperature percepite, in alcune zone del Paese, fino a -40 gradi. Il freddo polare sta interessando circa 187 milioni di persone, ovvero più della metà della popolazione degli Stati Uniti, dal Midwest all'East Coast, scendendo fino al Golfo del Messico, con temperature di diversi gradi sotto lo zero anche in Alabama e Tennessee.
In Florida, secondo gli organi di stampa locali, è stata avvistata una civetta delle nevi, che solitamente vive a ben altre latitudini. A Chicago, dopo il record a -27 gradi, potrebbe registrarsene un altro, quello della temperatura massima più bassa: in due occasioni, il 18 gennaio 1994 e il 24 dicembre 1983, è stata di -24 gradi. Finora, il freddo polare e le abbondanti precipitazioni nevose avrebbero causato la morte di almeno 16 persone.http://america24.com/news/vortice-polare-temperature-negli-usa-potenzialmente-mortali