D'un tratto nel folto bosco

Non c’era nessuno in tutto il paese che potesse insegnare ai bambini che la realtà non è soltanto quello che l’occhio vede e l’orecchio ode e la mano può toccare, bensì anche quel che sta nascosto alla vista e al tatto, e si svela ogni tanto, solo per un momento, a chi lo cerca con gli occhi della mente e a chi sa ascoltare e udire con le orecchie dell’animo e toccare con le dita del pensiero.
Amos Oz


sabato 29 dicembre 2012

SCOSSE DI TERREMOTO IN MEZZA ITALIA: DA ROMA A SIRACUSA, PERUGIA E L'AQUILA...dopo un'intensa copertura chimica....

Sabato 29 Dicembre 2012 

ROMA - Una scossa di terremoto di magnitudo 2.4 è stata registrata alle 2:04 nel Lazio, nella zona dei Castelli romani. Secondo i rilievi dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 13,2 km di profondità ed epicentro in prossimità dei comuni di Albano, Ariccia, Castel Gandolfo, Genzano, Grottaferrata, Lanuvio, Marino, Nemi e Rocca di Papa.
Non si hanno segnalazioni di danni a persone o cose. La scossa era stata preceduta alle 2:01 da un altro evento sismico di lieve entità di magnitudo 1.9, con ipocentro a 13,1 km di profondità e stesso epicentro della scossa successiva.

SCOSSA DI 2.6° IN SICILIA Una scossa di terremoto di magnitudo 2.6 è stata registrata alle 5:29 largo delle coste della provincia nord di Siracusa, in Sicilia. Secondo i rilievi dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 25 km di profondità ed epicentro non lontano dal comune di Augusta. Non si hanno segnalazioni di danni a persone o cose.

SCOSSA ANCHE A L'AQUILA Una scossa di terremoto di magnitudo 2.1 è stata registrata a 00:05 in Abruzzo, nel nordovest della provincia dell'Aquila. Secondo i rilievi dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 9,5 km di profondità ed epicentro in prossimità dei comuni di Barete, Cagnano Amiterno, Capitignano, Montereale e Pizzoli. Non si hanno segnalazioni di danni a persone o cose.

SCOSSA IN UMBRIA Una scossa di terremoto di magnitudo 2.3 è stata registrata all'1:08 in Umbria, al confine tra la provincia di Perugia e quella di Terni. Secondo i rilievi dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 9,9 km di profondità ed epicentro in prossimità dei comuni perugini di Sant'Anatolia di Narco e Scheggino, e di quelli ternani di Arrone, Ferentillo, Montefranco e Polino. Non si hanno segnalazioni di danni a persone o cose.

SCOSSA ANCHE IN EMILIA Una scossa di terremoto di magnitudo 2.1 è stata registrata alle 4:11 in Emilia, tra le province di Modena e Ferrara. Secondo i rilievi dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 10 km di profondità ed epicentro in prossimità del comune modenese di Finale Emilia e di quelli ferraresi di Bondeno e Sant'Agostino. Non si hanno segnalazioni di danni a persone o cose.

http://www.leggo.it/roma/bianca/scosse_di_terremoto_in_mezza_italia_da_roma_a_siracusa_perugia_e_aquila/notizie/208399.shtml