D'un tratto nel folto bosco

Non c’era nessuno in tutto il paese che potesse insegnare ai bambini che la realtà non è soltanto quello che l’occhio vede e l’orecchio ode e la mano può toccare, bensì anche quel che sta nascosto alla vista e al tatto, e si svela ogni tanto, solo per un momento, a chi lo cerca con gli occhi della mente e a chi sa ascoltare e udire con le orecchie dell’animo e toccare con le dita del pensiero.
Amos Oz


mercoledì 21 agosto 2013

ANNO 2013: IL BOMBARDAMENTO ALLEATO DI MILANO - di Gianni Lannes

Milano (anno 20013): bombardamento di scie chimiche - foto CL


di  Gianni Lannes



Basta alzare lo sguardo al cielo per rendersi conto della gravissima situazione, ma regna la disattenzione, anzi l'indifferenza per il valore sacro della vita. 
Oltre ad inquinare i cieli di mezzo mondo, la superpotenza USA provoca terremoti. E' una nuova forma di guerra per dominare tutto il genere umano. Il 19 agosto c'è stato un terremoto addirittura in un'area asismica della Lombardia. Dopo lo smog va in onda l'aerosolterapia bellica che nebulizza nell'aria alluminio e bario (entrambi tossici)
 Milano (anno 20013): bombardamento di scie chimiche - foto CL

Almeno da un decennio le forze armate di Washington sotto la copertura Nato e con l'avallo dei governucoli italioti d'ogni derivazione, bersagliano l'Italia, un territorio perfetto che offre una copertura naturale a questo genere di crimine contro l'umanità. Purtroppo la scienza nostrana è sotto lo schiaffo del padrone a stelle e strisce, che il 6 aprile 2009 ha provocato deliberatamente a L'Aquila una strage (309 vittime).

 Milano (anno 20013): bombardamento di scie chimiche - foto CL


Comunque, non tutto è perduto. La prima rivoluzione è sicuramente interiore, ma è scoccata l'ora di passare all'azione per ottenere libertà e democrazia. L'alternativa è la sudditanza a vita: un'esistenza malata, priva di respiro ed orizzonti senza confini. 

 Milano (anno 20013): bombardamento di scie chimiche - foto CL
Questo genocidio pianificato potrà essere arrestato soltanto con le maniere determinate e intelligenti. L'unione fa la forza. Cosa attendiamo?

 Milano (anno 20013): bombardamento di scie chimiche - foto CL


 Milano (anno 20013): bombardamento di scie chimiche - foto CL


Ecco nel frattempo una testimonianza civile significativa di un cittadino italiano, autore di queste fotografie, che scrive da Milano:
«Egregio Lannes, lavoro a Milano e le scrivo mentre sono al lavoro. Da molto tempo leggo il suo blog e, seguito l’ultimo suo articolo, mi sono deciso a scriverle.
Ho l’abitudine di osservare molto ciò che mi circonda, perché ormai da svariati anni, mi dedico, nel mio ristrettissimo tempo libero, a ricercare la … verità su molti argomenti.
Sull’argomento Scie Chimiche, si potrebbe parlare per mesi, Dio solo sa qual è l’obiettivo finale ……. Non le rubo altro tempo, allego alcune foto che ho fatto con il mio telefono:
1.       IMG00031….jpg                :               Milano 19/08/2013   alle 09.00 circa.    Alle 07.00 il cielo era quasi sgombro. Dopo  una massiccia e pesante “infestazione” ha portato nel pomeriggio il cielo ad oscurarsi. La cosa che mi fa impazzire è che nessuno fa caso a cosa accade sopra le proprie teste. Bastava fermarsi circa 15 minuti e si sarebbe notato una scacchiera nel cielo imbarazzante …. Peccato che ho fatto solo una foto. Dopo un’ora le scie si erano allargate …. Risultato: nel pomeriggio una coltre di nuvole di “panna” che ha portato addirittura la pioggerellina sporadica.
2.       IMG00001….jpg   -   IMG00008…jpg          :               Milano 07/01/2013.  Queste le ho scattate e si nota benissimo da dove. Quel giorno mi sono veramente fatto una risata, in quanto sopra il Duomo di Milano, sono riusciti a disegnare su un cielo blu la stella a 6 punti o di Davide,, come la si vuole chiamare ….. (molto esoterica e mistica ….. peccato che la stragrande maggioranza non conosce nemmeno il vero significato ….) Nonostante quel bel quadretto artificiale/architettonico creato, mi sono accorto di essere l’unico fermo a fare foto e a guardare il cielo…… tristezza assoluta…
Le scriverei per ore …. Saluti».