D'un tratto nel folto bosco

Non c’era nessuno in tutto il paese che potesse insegnare ai bambini che la realtà non è soltanto quello che l’occhio vede e l’orecchio ode e la mano può toccare, bensì anche quel che sta nascosto alla vista e al tatto, e si svela ogni tanto, solo per un momento, a chi lo cerca con gli occhi della mente e a chi sa ascoltare e udire con le orecchie dell’animo e toccare con le dita del pensiero.
Amos Oz


giovedì 22 agosto 2013

TERREMOTI A RAFFICA CONTRO L'ITALIA: OGGI COLPITE 6 REGIONI di Gianni Lannes



di Gianni Lannes


Ormai è un bollettino quotidiano di guerra al belpaese. Ciò che sorprende è l'inerzia dlela cosiddetta "società civile" e l'assenza di una discusione pubblica sul grave fenomeno che attenta alla vita di milioni di persone (bambini compresi).

Nelle prime sette ore del 22 agosto 2013 risultano già colpite da 20 sismi indotti con ipocentri estremamente superficiali (profondità variabile da 8 a 10, 7 chilometri), ben sei regioni, in particolare: Toscana, Umbria, Lazio, Sicilia, Marche ed Emilia Romagna. Colpita stanotte anche la riviera dello "sballo" che finora era stata incredibilmente risparmiata dagli esperimenti criminali dello zio Sam. 

Si tratta di prove generali che servono a tarare i riscaldatori ionosferici (brevetto Eastlund), prima del devastante terremoto già annunciato dagli esperti istituzionali italiani., e ad atterrire la poolazione., Non dimentichiasmo che la paura è anch'essa un'arma di distruzione di massa.

Inoltre: in Italia il Governo degli Stati Uniti d'America - grazie ad accordi segreti con vari governi tricolore, mai ratificati dal Parlamento - detiene in violazione del Trattato internazionale di non proliferazione nucleare, centinaia di ordigni atomici.

In gran parte dello Stivale, si registrano inaudite anomalie elettromagnetiche ed alcuni studi scientifici documentano dal 2009 il fenomeno, esattamente a far data dalla strage aquilana (309 morti).

Italia, anno 2013: scie chimiche


Inoltre, migliaia di testimoni oculari quotidianamente avvistano a basse quote (2-3 mila di latitudine), sovente fotografando e filmando scie chimiche rilasciate sui centri abitati da velivoli militari sotto lo status Nato, che nebulizzano alluminio, bario e polimeri artificiali. Per la cronaca: le scie di condensazione degli aerei civili si formano al di sopra degli 8 mila metri di quota.

L'aerosolterapia bellica serve e rendere l'aria elettrpoconduttiva cos' da con sn tire alle onde elf di penetrare nela crostate terrestre per colpire le faglie sismiche, e provocare così terremoti apparentemente naturali.

L'analisi dei sismogrammi nell'ultimo decennio rivela un aumento esponenziale dei sismi indotti artificialmente dalla superpotenza di Washington, con il beneplacito delle autorità di governo di mezzo mondo asservite al nuovo ordine mondiale, Italia compresa.

E' in atto da anni un gigantesco esperimento miliutare: il genere umano è la cavia. 

POST SCRIPTUM
AD UN PAESE "ALLEATO" (SI FA PER DIRE, SIC!) NON PUOI DICHIARARE APERTAMENTE UNA GUERRA CONVENZIONALE. ALLORA SI RICORRE AD UN CONFLITTO SEGRETO CHE USA LE FORZE DELLA NATURA, PER ASSERVIRE COMPLETAMENTE LA NAZIONE CAVIA.
Ci usano come carne da macello. Non abbiamo che da perdere le catene!


Comunicato INGV

Un terremoto di magnitudo(Ml) 2 è avvenuto alle ore 02:31:38 italiane del giorno 22/Ago/2013 (00:31:38 22/Ago/2013 - UTC).
Il terremoto è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell'INGV nel distretto sismico: Zona_Rimini.
I valori delle coordinate ipocentrali e della magnitudo rappresentano la migliore stima con i dati a disposizione. Eventuali nuovi dati o analisi potrebbero far variare le stime attuali della localizzazione e della magnitudo.


Dati evento



Event-ID 7229521910
Magnitudo(Ml) 2
Data-Ora 22/08/2013 alle 02:31:38 (italiane)
22/08/2013 alle 00:31:38 (UTC)
Coordinate 44.08°N, 12.828°E
Profondità 10 km
Distretto sismico Zona_Rimini

Comuni entro i 10Km

-
Comuni tra 10 e 20km

GABICCE MARE (PU)
GRADARA (PU)
PESARO (PU)
TAVULLIA (PU)
CATTOLICA (RN)
MISANO ADRIATICO (RN)
RICCIONE (RN)
SAN GIOVANNI IN MARIGNANO (RN)