D'un tratto nel folto bosco

Non c’era nessuno in tutto il paese che potesse insegnare ai bambini che la realtà non è soltanto quello che l’occhio vede e l’orecchio ode e la mano può toccare, bensì anche quel che sta nascosto alla vista e al tatto, e si svela ogni tanto, solo per un momento, a chi lo cerca con gli occhi della mente e a chi sa ascoltare e udire con le orecchie dell’animo e toccare con le dita del pensiero.
Amos Oz


martedì 8 ottobre 2013

La Cina sorpasserà l’India diventando il primo compratore d’oro al mondo

Il Consiglio mondiale dell’oro, ha affermato che la Cina sorpasserà l’India diventando il più grande compratore d’oro al mondo. Sempre secondo il CMO, il mercato dei metalli preziosi si muove da Ovest verso Est.
‘’Quest’anno la Cina dovrebbe superare l’India’’, ha affermato all’AFP Albert Cheng, il direttore generale del CMO per l’Estremo-Oriente, durante una conferenza a Roma.
oro
L’India e la Cina, che rappresentano entrambi il 60% degli acquisti mondiali d’oro, sono i due motori del mercato.
Secondo il Sig. Cheng, la China dovrebbe comprare quest’anno 1000 tonnellate d’oro sul mercato fra le 4400 vendute in tutto, cui 2800 provengono dalla produzione minerarie e 1600 dalla rivendita d’oro già in circolazione.
Il consumo indiano cala da due anni sostanzialmente a causa della svalutazione della rupia indiana e dei costi doganali altissimi per l’importazione d’oro. Invece la crescita economica e la mancanza di regolamentazioni rendono l’oro più accessibile alle famiglie cinese. Circa 100 000 negozi di Compro Oro hanno aperto in Cina.
Per Marcus Grubb, direttore generale del CMO, in carica degli investimenti, la domanda in Cina ed in India continuerà a sostenere i prezzi dell’oro nel futuro. “Abbiamo calcolato che quasi 2.5 milioni persone si arricchiranno, e questi nuovi ricchi compreranno probabilmente sempre più oro” disse il Sig. Grubb.
Secondo lui, il “mercato dell’oro si è mosso quest’anno da Ovest verso Est, il che ha provocato un cambiamento di dinamica. L’oro viene rifondato in Svizzera poi rinviato in Cina sotto forma di lingotti da 1 chilo.”
“Conosco alcuni traders convinti che il prezzo dell’oro crollerà, però attualmente, i clienti del mondo intero non la pensano cosi” aggiunse Grubbs. ‘’Da investitore e secondo i rischi attuali, l’oro viene definito più che mai come un investimento sicuro” concluse Grubbs.
Poi gli Usa con Israele e gli Stati Uniti d'Europa, troveranno la scusa per attaccare o fare missioni di "pace" in Cina,,,,
così da azzerare il proprio debito con la Cina e per sottrargli l'oro.