D'un tratto nel folto bosco

Non c’era nessuno in tutto il paese che potesse insegnare ai bambini che la realtà non è soltanto quello che l’occhio vede e l’orecchio ode e la mano può toccare, bensì anche quel che sta nascosto alla vista e al tatto, e si svela ogni tanto, solo per un momento, a chi lo cerca con gli occhi della mente e a chi sa ascoltare e udire con le orecchie dell’animo e toccare con le dita del pensiero.
Amos Oz


martedì 13 agosto 2013

Un Popolo malato


Questo è un paese inquietante governato da fantocci, burattini, banchieri e mafiosi, eletti da millanta pagliacci vuoti che, nel loro piccolo quotidiano, sono esattamente tanto quanto i loro padroni. 

L'illecito è sistematicamente spacciato x lecito ed accettato con disinteresse e menefreghismo.
E tutto resta immobile. E quando cambia qualcosa, è solo per restare come è. 

Stanno stuprando la Costituzione e la Democrazia nella piu' totale indifferenza. 
Stanno appiattendo la cultura e sfigurando l'istruzione senza che alcuno se ne accorga. 
Stanno affamando ed uccidendo i piu' esposti con colpevole e complice impunità.

Stanno governando senza essere i legittimi rappresentanti del popolo in un cabaret politico, televisivo e pseudo-giornalistico a dir poco inqualificabile. 

Stanno avvelenando un'intera generazione in nome del profitto piu' spietato.
Vaccini al mercurio, irrorazioni di metalli pesanti, radiazioni, microonde, pesticidi, alimentazione.....
Falso progresso, Falsi miti, False ideologie, False guerre, Falsa informazione, Falsa liberta'......

Sembriamo un cancro metastatizzato la cui funzione unica e' colonizzare fino ad uccidere il suo ospite.
Siamo davvero diventati solo questo? 

Cosa dovra' ancora accadere per accendere un timido risveglio delle coscienze? E se mai capitera', saremo ancora in tempo per invertire il nostro destino?