D'un tratto nel folto bosco

Non c’era nessuno in tutto il paese che potesse insegnare ai bambini che la realtà non è soltanto quello che l’occhio vede e l’orecchio ode e la mano può toccare, bensì anche quel che sta nascosto alla vista e al tatto, e si svela ogni tanto, solo per un momento, a chi lo cerca con gli occhi della mente e a chi sa ascoltare e udire con le orecchie dell’animo e toccare con le dita del pensiero.
Amos Oz


lunedì 15 aprile 2013

Imposimato: "Dietro la strategia della tensione c'è Bilderberg. Ne ho parlato anche con Grillo"


Imposimato: "Dietro la strategia della tensione c'è Bilderberg..."
Falcone e Borsellino sono morti perché hanno scoperto chi manovrava gli appalti...




Sulla rete il suo nome è molto popolare tra i grillini, che lo vorrebbero addirittura al Quirinale. Ferdinando Imposimato, magistrato e avvocato di lungo corso, non si tira indietro. "Non direi di no - dice a La Zanzara su Radio24 - anzi sarei felice di questa scelta, sarebbbe un onore e un privilegio perchè il Movimento è importante e ha portato una ventata di rinnovamento vero nella politica italiana". Rivela Imposimato: "Ogni tanto parlo con Grillo al telefono. Pochi minuti. Ci aggiorniamo su alcuni argomenti tra cui la Tav. Chiamo io direttamente al telefonino o gli mando un messaggio". Imposimato a La Zanzara parla a tutto campo: "Accordo col Pd? Ho detto a Grillo che io sarei d'accordo ma finora la cosa non si è fatta per colpa del Pd, troppo generico nelle sue proposte. Difficile per il Movimento dare la fiducia. Però Bersani non è un 'puttaniere' come dice Beppe". "Berlusconi - prosegue Imposimato - è assolutamente ineleggibile come recita chiaramente la legge del '57,è una cosa da fare in Parlamento. Il Cavaliere, lo dice una sentenza di condanna, è un delinquente abituale. Io credo a quello che dicono i giudici". Ma lei è stato giudice a Forum di Mediaset per tanti anni, chiedono i conduttori. "Sì, ma l'ho fatto in assoluta libertà e poi davano dei compensi da fame. Due o trecento euro a puntata e ne facevo due a settimana. Se poi togliamo le tasse...non era certo per i soldi che ho lavorato lì, ma per fare esperienza mediatica. E comunque lavoravo per Mediaset non per Berlusconi". Ma Imposimato parla anche delle stragi irrisolte in Italia: "Ho trovato un documento che mi ha lasciato sgomento, dove quando si parla di stragi si parla anche del gruppo Bilderberg. Un documento in possesso di un terrorista di Ordine Nuovo, Ventura. Io credo a questo documento. Ho fatto delle verifiche e posso dire che dietro la strategia della tensione e alle stragi c'è anche il gruppo Bilderberg, una specie di Grande Fratello che sta sopra, manovra, si serve di terroristi neri e massoni". "Falcone e Borsellino - dice ancora Imposimato - sono morti anche perchè hanno scoperto chi manovrava gli appalti su grandi infrastrutture, tra cui la Tav. Io li conoscevo e avevano scoperto che negli appalti pubblici c'erano la mafia e alcune grandi imprese del nord, anche sulla Tav, una delle grandi opere che ha visto mazzette divise tra mafiosi e criminali".