D'un tratto nel folto bosco

Non c’era nessuno in tutto il paese che potesse insegnare ai bambini che la realtà non è soltanto quello che l’occhio vede e l’orecchio ode e la mano può toccare, bensì anche quel che sta nascosto alla vista e al tatto, e si svela ogni tanto, solo per un momento, a chi lo cerca con gli occhi della mente e a chi sa ascoltare e udire con le orecchie dell’animo e toccare con le dita del pensiero.
Amos Oz


giovedì 27 giugno 2013

IL VERO NOME DEL CANCRO E’ LIPO TOXEMIA, OVVERO INTOSSICAZIONE LIPIDICA DEL SANGUE


SUL CANCRO 1

Il dr Max Gerson ha studiato attentamente i precursori del cancro e le anomalie cellulari dei cancerosi, individuandoli in:

1) Deterioramento degli organi fondamentali (intestino, fegato e reni)
2) Inadeguatezza di enzimi ossidanti.
3) Eccesso di sodio (abuso di sale marino, di sali dell’Himalaya e di integratori salini).
4) Carenza di potassio (si trova in: germe di grano, mandorle, girasole, sesamo, datteri, uvetta, fichi, avocado, castagne, castagne d’acqua, patate dolci, patate).
5) Eccesso di acqua (90% nelle cellule dei cancerosi, contro il 66% nelle cellule dei sani, secondo il dr Raymond Damadiano, inventore dello scanner diagnostico Fonar). Eccesso di acqua dovuto al troppo sodio presente nel sangue e nelle acque interne.
Il sodio, aggressivo e caustico com’è, richiama liquido protettivo e lo ritiene, impedendo il ricambio delle acque.
L’acqua in eccesso tende ad ossidarsi con la fermentazione e col rilascio di acido lattico, anziché con la normale ossidazione da respiro e rilascio di anidride carbonica. Ma l’ossigeno da fermentazione ha un’efficacia 15 volte
inferiore a quella dell’ossigeno da respirazione.

IL VERO NOME DEL CANCRO E’ LIPO TOXEMIA, OVVERO INTOSSICAZIONE LIPIDICA DEL SANGUE

Diciamo pure senza mezzi termini che la popolazione mondiale sta giocando col fuoco.
Vive in stato di pre-cachessia, mantenendo il suo intestino in costante stato di fermentazione e di febbre gastrointestinale, accompagnato da fenomeni putrefattivi, da miasmi e da riflussi gastrici.
E, come non bastasse, vive in costante stato di pre-dialisi, con scarsissimo ricambio acqueo, con nessuna rimozione di sostanze tossiche e con nessun riequilibrio elettrolitico. Il tumore non si sviluppa se prima non c’è stato un danneggiamento del fegato, con disfunzioni nei reni, nella bile e nel sistema linfatico. Non si sviluppa senza un fallimento e una decapitazione del sistema immunitario.
Il vero nome del cancro, insomma, è lipotoxemia, cioè intossicazione lipidica del sangue.