D'un tratto nel folto bosco

Non c’era nessuno in tutto il paese che potesse insegnare ai bambini che la realtà non è soltanto quello che l’occhio vede e l’orecchio ode e la mano può toccare, bensì anche quel che sta nascosto alla vista e al tatto, e si svela ogni tanto, solo per un momento, a chi lo cerca con gli occhi della mente e a chi sa ascoltare e udire con le orecchie dell’animo e toccare con le dita del pensiero.
Amos Oz


sabato 30 novembre 2013

SEQUENZA SISMICA FOTOCOPIA DEL TERREMOTO AQUILANO MANDATO IN ONDA IL 6 APRILE 2009


Italia - foto NASA


a cura di Gianni Lannes

Madre Natura non combina scherzi macabri come questo: un terremoto che si manifesta nel 2013 alla stessa ora (03:32:24), spaccando il secondo - con le medesime caratteristiche - come quello avvenuto il 6 aprile e 2009 a L'Aquila, che ha provocato la morte di 309 persone. In questo caso c'è la mano armata dell'uomo in divisa a stelle e strisce. Hanno replicato un terremoto 4 anni dopo.


L'Aquila, 6 aprile 2009: scie e chimiche ed effetti del terremoto - foto Gianni Lannes (tutti i diritti riservati)