D'un tratto nel folto bosco

Non c’era nessuno in tutto il paese che potesse insegnare ai bambini che la realtà non è soltanto quello che l’occhio vede e l’orecchio ode e la mano può toccare, bensì anche quel che sta nascosto alla vista e al tatto, e si svela ogni tanto, solo per un momento, a chi lo cerca con gli occhi della mente e a chi sa ascoltare e udire con le orecchie dell’animo e toccare con le dita del pensiero.
Amos Oz


domenica 7 luglio 2013

Cellulari pericolosi: eccovi lo spot mai andato in onda



Il 31 maggio 2012 l’Agenzia della ricerca sul cancro con sede a Lione (Iarc), che fa capo all’Oms, inserisce nella categoria 2B (“possibile cancerogeno”) le radiazioni emesse dal telefono cellulare. 
La notizia era già nell’aria ma la sua ufficialità fa nascere campagne di sensibilizzazione sull’uso corretto dei telefonini, soprattutto rivolte ai più giovani.
Anche il Ministro della salute Balduzzi dichiara di voler aderire alle campagne di sensibilizzazione e pubblica un comunicato dal titolo: “Parere del Consiglio superiore di Sanità su possibili rischi da uso non appropriato dei telefoni cellulari. Ministero avvierà campagna di informazione per sensibilizzare ad utilizzo appropriato”.
Lo spot viene creato ma mai diffuso. Eppure la questione è di notevole importanza.

Noi ve lo mostriamo e vi chiediamo di diffonderlo il più possibile nell’attesa che il ministero decida prima o poi di iniziare questa fondamentale campagna di sensibilizzazione rivolta ai ragazzi.
Eccovi il video dello spot mai andato in onda: