D'un tratto nel folto bosco

Non c’era nessuno in tutto il paese che potesse insegnare ai bambini che la realtà non è soltanto quello che l’occhio vede e l’orecchio ode e la mano può toccare, bensì anche quel che sta nascosto alla vista e al tatto, e si svela ogni tanto, solo per un momento, a chi lo cerca con gli occhi della mente e a chi sa ascoltare e udire con le orecchie dell’animo e toccare con le dita del pensiero.
Amos Oz


lunedì 1 luglio 2013

MI hanno rubato il prete" il Carmine per don Gallo

Martedì 2 luglio settima edizione della manifestazione che ricorda il prete di strada e il suo rapporto frotissimo con il quartiere in cui fu parroco e dove sono stati celebrati i suoi funerali. Letture e canzoni nel programma della giornata


"MI hanno rubato il prete"  il Carmine per don Gallo
La storica foto scattata da Giorgio Bergami a Don Gallo nei giorni della sua "cacciata" dal Carmine nel 1970

Martedì 2 Luglio dalle 17.45 in piazza del Carmine, si terrà la 7° edizione di 'Mi hanno rubato il prete!', la manifestazione popolare che dal 2007 racconta e rielabora sul territorio i percorsi incrociati di vita ed affetto tra don Andrea Gallo ed il borgo cittadino genovese del Carmine. Le note e le parole della canzone omonima, che come sempre apre e chiude la manifestazione, quest'anno avranno un retrogusto amaro; il sottotitolo dell'evento, "L'assenza" chiarisce infatti la particolarità di questa edizione, la prima senza la presenza del sacerdote. 

A partire dalle 17.45 si alternerà ai microfoni chi vorrà condividere un ricordo o una testimonianza su don Gallo ("speak corner" aperto a tutti), Luigi Rizza che presenterà il libro scritto con il sacerdote, una "super band" (Martini, Sezzi, Romano, Marmorato, De Mattei e lo stesso Rizza), lo scrittore Bruno Morchio, il cantautore Sergio Alemanno, il presidente del Municipio 1 Centro Est Simone Leoncini, il Coro Quattro Canti.